BLOCCO OPERATORIO DELL’AZIENDA “OSPEDALI RIUNITI DI ANCONA”: RAGGIUNTO L’ACCORDO PER NUOVE ASSUNZIONI ANCHE GRAZIE ALL’ORDINE PROFESSIONALE DEGLI INFERMIERI.

0
467

Gli accordi per i dipendenti del Blocco Operatorio di Torrette sono un importante risultato per la Sanità marchigiana, una soluzione raggiunta grazie ad un lavoro di squadra che ha coinvolto la Regione Marche, l’Azienda “Ospedali Riuniti”, le Organizzazioni Sindacali e l’Ordine Professionale degli Infermieri.

L’Ordine Professionale Infermieri (OPI-Marche) e la Regione Marche hanno avuto un ruolo di mediazione determinante per la positiva conclusione dei lavori attraverso una importante attività di impulso alla prosecuzione delle trattative, che avevano subito una fase di interruzione con il rischio di un nulla di fatto.

Gli accordi sono stati definiti per superare le criticità presenti da lungo tempo all’interno della Azienda di riferimento regionale, in particolare, al blocco operatorio.

La trattativa ha consentito di raggiungere un duplice traguardo: da una parte la garanzia di una maggiore tutela per i cittadini sottoposti ad interventi chirurgici, dall’altra il miglioramento delle condizioni lavorative del personale.

Nello specifico e stata data la possibilità di assunzioni aggiuntive per fare fronte alle carenze di organico segnalate, inoltre sono stati migliorati sia il servizio della pronta disponibilità che riorganizzazione della turnistica consentendo cosi al personale in forza presso il Blocco Operatorio di usufruire dei corretti periodi di riposo.

Rappresentando la propria soddisfazione per il risultato raggiunto e per il ruolo svolto, il Coordinamento Regionale O.P.I Marche auspica anche per l’avvenire una proficua collaborazione con la Regione, gli enti, le sigle sindacali e tutti soggetti preposti a garantire la migliore tutela delle condizioni di lavoro del personale sanitario e dei diritti dell’utenza.

Il Presidente dell’O.P.I. Marche

Dott. Conti Giuseppino

Fonte: Coordinamento Regionale O.P.I. Marche

Photo: Web

Condividi